Notizie

12 ottobre 2021

Condividi:

Relazione sull’attività di Audit 2020 in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria

Categoria: Istituzioni, Sanità animale, Sicurezza alimentare

Relazione sull’attività di Audit 2020 in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria

L’attività degli audit ministeriali sui sui sistemi sanitari regionali di prevenzione in sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare, condotti ai sensi dell’articolo 6 del Regolamento (UE) n. 2017/625 relativo ai controlli ufficiali e alle altre attività ufficiali effettuati per garantire l’applicazione della legislazione sugli alimenti e sui mangimi, delle norme sulla salute e sul benessere degli animali, sulla sanità delle piante nonché sui prodotti fitosanitari, nell’anno 2020 è stata fortemente condizionata dall’emergenza coronavirus e le conseguenti misure di restrizione adottate dal Governo che hanno reso di fatto necessario sospendere quanto programmato in merito all’attività di audit del 2020 poichè sono risultati inattuabili gli audit tra le autorità competenti svolti con le modalità ordinarie.

Pertanto nelle more della individuazione di modalità di audit alternative e dei campi dell’audit che possono essere
approfonditi da remoto, si è ritenuto necessario acquisire, con una specifica richiesta rivolta alle Regioni ed alle AASSLL, informazioni di maggior dettaglio sui controlli ufficiali ed altre attività ufficiali svolte durante la pandemia, per l’eventuale ri-orientamento dell’attività di audit ministeriale.


In particolare, è emerso che tutte le Regioni hanno fornito indicazioni alle proprie Asl in merito alla riprogrammazione dei controlli basandosi sulla distinzione, indicata dal Ministero, tra attività “differibili” e “indifferibili”.

E’ emerso inoltre che parte del personale delle ASL dedicato alla Sicurezza Alimentare e Sanità Pubblica Veterinaria è stato utilizzato in supporto ai colleghi dei Servizi di Igiene e Sanità Pubblica per la gestione dell’emergenza COVID-19 sottraendo risorse all’attività di controllo.

Per quanto riguarda l’attività di audit sulle ASL programmata dalle Regioni per il 2020, si è registrato un generale rinvio al secondo semestre, prevedendone una rimodulazione al ribasso, come si può evincere da quanto riportato nella sezione dedicata di questa relazione.

La relazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi