Notizie

03 marzo 2022

Condividi:

PSA: pubblicata in GU la nomina di Angelo Ferrari a Commissario Straordinario

Categoria: Istituzioni, Sanità animale

PSA: pubblicata in GU la nomina di Angelo Ferrari a Commissario Straordinario

E’ pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n° 51 del 2 marzo 2022 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2022 “Nomina del dott. Angelo Ferrari a Commissario straordinario
alla peste suina africana”.

Laureato con lode all’Università di Torino nel 1978, è dirigente veterinario dell’IZSPLV dal 1980. Già docente universitario in Patologia Veterinaria e Ispezione degli alimenti di origine animale, in Farmacologia e tossicologia veterinaria, e in Sicurezza alimentare. Ha guidato fino al 2021 il Centro di Referenza Nazionale per l’Oncologia Veterinaria e Comparata (CEROVEC).

L’incarico è affidato a titolo gratuito e per un anno, prorogabile.

Il Commissario straordinario ha compiti di coordinamento e monitoraggio delle azioni e delle misure poste in essere per prevenire e contenere la diffusione della peste suina africana.

Coordina i servizi veterinari delle ASL competenti per territorio, le strutture sanitarie pubbliche, le strutture amministrative e tecniche regionali nonché gli enti territorialmente competenti e verifica la regolarità dell’abbattimento e distruzione degli animali infetti e dello smaltimento delle carcasse di suini nonché le procedure di disinfezione svolte sotto il controllo della ASL competente.

Per l’esercizio dei compiti è supportato dall’Unità centrale di crisi del Centro nazionale di lotta ed emergenza contro malattie animali e si avvale degli enti del Servizio sanitario nazionale.

La Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della salute, presso la quale ha sede il Commissario straordinario, assicura il necessario supporto per lo svolgimento delle relative funzioni.

Il Commissario straordinario, nell’ambito delle funzioni attribuite, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli e far fronte a situazioni eccezionali, può adottare con atto motivato provvedimenti contingibili e urgenti.

Ogni due mesi riferisce ai Ministeri della salute, delle politiche agricole alimentari e forestali e per gli affari regionali e le autonomie in ordine all’attività espletata, al raggiungimento degli obiettivi fissati e al rispetto dei tempi previsti per la realizzazione degli interventi pianificati.

Congratulandosi con il Dott. Ferrari, il SIVeMP ribadisce la necessità che alla figura del Commissario vengano assegnati poteri effettivi e risorse adeguate all’emergenza da fronteggiare per evitare il disastro che potrebbe concretizzarsi sia sul piano della salute animale sia sul piano economico.

Del pari auspichiamo che, in ragione dei loro compiti, delle responsabilità e competenze nella gestione di tutte le azioni di sorveglianza ed eradicazione della PSA, siano anche potenziati i Servizi Veterinari territoriali e gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali.

Scarica gli allegati

Vedi anche