Notizie

30 maggio 2019

Condividi:

Audit Ue: ok al riconoscimento del PIF di Veronaper la categoria HC(2)

Categoria: Ue

Audit Ue: ok al riconoscimento del PIF di Veronaper la categoria HC(2)

La direzione generale della Salute e della sicurezza alimentare della Commissione europea ha condotto un audit in Italia il 18 febbraio 2019 per valutare, su richiesta della Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del ministero della Salute, l’idoneità e lo stato di avanzamento delle installazioni proposte per il posto d’ispezione frontaliero (PIF) presso l’aeroporto di Verona per i controlli ufficiali dei prodotti imballati di origine animale per il consumo umano appartenenti alla categoria HC(2).

l’l’ispettore Ue ha rilevato che installazioni e le attrezzature sono conformi alle disposizioni della normativa UE e pronte per l’uso. Il personale di controllo ha seguito una formazione sulle prescrizioni
in materia di importazione; a sostegno del personale che effettua i controlli all’importazione sono inoltre disponibili normative, orientamenti e procedure.

Sono state adottate disposizioni con le dogane per garantire che tutte le partite che richiedono controlli veterinari siano presentate al personale di controllo delle importazioni prima dello svincolo.

Il PIF è proposto presso l’aeroporto di Verona è quindi pronto per l’inserimento nell’elenco di cui alla decisione 2009/821/CE della Commissione con la categoria di riconoscimento relativa ai prodotti imballati di origine animale per il consumo umano appartenenti alla categoria HC(2).

Il testo integrale del report UE

A cura della segreteria SIVeMP