Rassegna Stampa

24 maggio 2021

Vespe da rivalutare: dall’agricoltura all’alimentazione umana, i ruoli di questi preziosi insetti

Fonte: ilfattoalimentare.it

Le vespe non godono di ottima reputazione, perché sono predatrici e perché la loro puntura può provocare gravi reazioni allergiche. Eppure andrebbero rivalutate, perché occupano una nicchia fondamentale negli ecosistemi, perché potrebbero essere utilizzate per impieghi agricoli dall’enorme valore economico e perché forniscono sostanze in studio come medicinali, oltre a materia prima alimentare. Bisognerebbe solo sconfiggere i pregiudizi e, soprattutto, conoscerle meglio.

A rivalutarle provvede ora una grande metanalisi condotta dai ricercatori dello University College di Londra insieme con i colleghi dell’Università dell’East Anglia e del centro per la ricerca sulla biodiversità e sull’ambiente dell’Università di Firenze, appena pubblicata su Biological Reviews. In essa sono stati presi in esame ben 500 studi scientifici condotti negli ultimi anni su molte delle oltre 30 mila diverse specie note di vespe aculeate, analizzate da vari punti di vista, e ciò che è emerso è davvero notevole.