Rassegna Stampa

19 marzo 2020

Vaccino per la peste suina africana: buoni i risultati dei ricercatori cinesi

Fonte: ilfattoalimentare.it

Il vaccino contro la peste suina africana o ASF, febbre emorragica di origine virale che sta decimando i suini di gran parte dell’Asia e di nove paesi europei, potrebbe essere in arrivo. I ricercatori cinesi dello Harbin Veterinary Research Institute hanno pubblicato su Science China Life Sciences risultati incoraggianti di alcuni studi che autorizzano a sperare.

Come raccontato da Nature, l’approccio su cui hanno puntato i ricercatori cinesi, che avevano a disposizione fondi governativi pressoché illimitati per salvare una delle principali produzioni alimentari del paese, è quello dei vaccini vivi attenuati. La metodologia prevede l’isolamento dell’organismo patogeno, l’individuazione di ciò che lo rende pericoloso, la disattivazione e l’utilizzo di quanto resta come stimolo per il sistema immunitario, affinché impari a difendersi proprio da quel microrganismo.