Rassegna Stampa

14 settembre 2021

Vaccino J&J contro Ebola efficace al 98%

Fonte: Agi

Il vaccino contro l’Ebola a due dosi di Johnson & Johnson è sicuro, ben tollerato e produce una forte risposta immunitaria in bambini e adulti in uno studio clinico in Sierra Leone. Lo studio EBOVAC-Salone, condotto dalla Scuola di Igiene e Medicina Tropicale di Londra, ha fornito ulteriori importanti prove del potenziale dei vaccini Ad26.ZEBOV e MVA-BN-Filo. I risultati sono stati pubblicati su due nuovi documenti su The Lancet Infectious Diseases. Condotto in Sierra Leone, lo studio è il primo a valutare la sicurezza e la tollerabilità di questo vaccino in una regione dell’Africa occidentale colpita dall’epidemia di Ebola del 2014-2016, la peggiore mai registrata. È anche il primo studio che riporta la valutazione di questo regime vaccinale nei bambini. Gli autori hanno scoperto che il vaccino è stato ben tollerato e ha indotto risposte anticorpali all’ebolavirus dello Zaire 21 giorni dopo la seconda dose nel 98% dei partecipanti, con risposte immunitarie persistenti negli adulti per almeno due anni.

Durante l’epidemia di Ebola del 2014-16 in Africa occidentale, sono stati segnalati 28.652 casi e 11.325 decessi per Ebola. Circa il 20% dei casi riguardava bambini di età inferiore ai 15 anni e i bambini di età inferiore ai 5 anni hanno un rischio di morte più elevato rispetto agli adulti. I risultati dello studio hanno già contribuito all’approvazione e all’autorizzazione all’immissione in commercio del vaccino contro l’Ebola a due dosi nel luglio 2020 da parte dell’Agenzia europea per i medicinali, per l’uso sia nei bambini che negli adulti. Ha inoltre contribuito alla prequalifica dell’OMS nell’aprile 2021, che faciliterà le registrazioni formali di questo regime vaccinale nei paesi a rischio di epidemie di malattia da virus Ebola. Nel maggio 2021, Johnson & Johnson ha annunciato l’intenzione di donare migliaia di vaccini contro l’Ebola a sostegno di un programma clinico di accesso anticipato dell’OMS, lanciato in risposta a un’epidemia in Guinea e volto a prevenire l’Ebola nell’Africa occidentale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi