Rassegna Stampa

28 maggio 2021

Ue divisa sulla riforma Pac, stop ai negoziati

Fonte: Ansa

E’ rottura nel negoziato sulla riforma della Politica agricola comune. A quanto apprende l’ANSA, Pe e Consiglio non hanno trovato un compromesso sull’architettura verde della nuova politica agricola. Dopo quasi quattro giorni di colloqui, nella notte eurodeputati e presidenza portoghese si sono scambiati nuove proposte negoziali che invece di avvicinare le parti le hanno allontanate. “I negoziati riprenderanno a giugno”, ha twittato il ministro dell’agricoltura finlandese Jari Leppa.

Restano da sciogliere nodi come la condizionalità sociale, cioè la riduzione degli aiuti per la violazione del diritto del lavoro. Qui la spaccatura è quasi filosofica, tra coloro per cui le politiche sociali sono affare nazionale (Germania e Stati del Nord) e la Pac qualcosa che deve restare al servizio dell’impresa (la maggior parte delle organizzazioni agricole europee), e quelli che, soprattutto nell’Europarlamento, vorrebbero più attenzione al lavoro. L’ altro elemento da definire riguarda la sostenibilità ambientale. Tutti sono d’accordo sul principio, ma a dividere è il cocktail tra vincoli agli aiuti legati alle buone pratiche ambientali e i nuovi regimi incentivanti.