Rassegna Stampa

24 giugno 2022

Siccità, l’Emilia Romagna dichiara lo stato di crisi regionale

Fonte: Agronotizie

La decisione è stata presa lo scorso 21 giugno dalla Cabina di Regia per l’Emergenza Idrica. Ordinanza “tipo” ai Comuni per evitare sprechi nell’utilizzo d’acqua, ma al momento non a rischio l’approvvigionamento idropotabile. Più difficile la situazione in agricoltura

L’Emilia Romagna dichiara lo stato di crisi regionale per gli effetti della siccità prolungata: è la decisione assunta lo scorso martedì 21 giugno dalla Cabina di Regia per l’Emergenza Idrica, convocata con urgenza in Regione dall’assessore all’Ambiente, Irene Priolo, in accordo col presidente della Giunta Regionale, Stefano Bonaccini, cui hanno partecipato – oltre all’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi – anche i gestori del Servizio Idrico Integrato, Atersir, Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti, Anbi, Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni Miglioramenti Fondiari, Consorzio Canale Emiliano Romagnolo e l’Autorità Distrettuale del Fiume Po e l’Aipo, l’Agenzia Interregionale per il Fiume Po.