Rassegna Stampa

07 settembre 2021

Pandemie, i rischi per la sicurezza alimentare

Fonte: microbiologiaitalia.it

La pandemia da coronavirus ha inciso profondamente su molti aspetti della vita quotidiana e della società. Il mondo è cambiato dalla notizia dei primi contagi in Cina nel dicembre del 2019. La “polmonite misteriosa” che aveva colpito la città di Wuhan si è trasformata presto in una epidemia di carattere globale, che ha messo in crisi anche i migliori sistemi sanitari. Si è reso necessario, quindi, chiudere le frontiere, limitare gli spostamenti e rispettare le regole del distanziamento sociale.

Per milioni di persone, però, la crisi sanitaria ha rappresentato, oltre a questo, anche un ostacolo per l’approvvigionamento alimentare. Il problema della fame, che riguarda quasi 700 milioni di persone nel mondo, è uno degli aspetti che la pandemia sembra aver contribuito ad accentuare. L’emergenza di nuove malattie infettive, dunque, è un pericolo non solo per la salute, ma anche per la sicurezza alimentare globale. I ricercatori dell’università dell’Illinois hanno descritto il problema in un report, dove suggeriscono anche quali strategie adottare al fine di prevenire le prossime pandemie e garantire a chiunque l’accesso alle risorse alimentari.