Rassegna Stampa

22 marzo 2022

Ministro agricoltura ucraino all’Eurocamera, aiutateci a produrre

Fonte: Ansa

Semi, carburante, fertilizzanti, pesticidi e macchinari per continuare e produrre cibo per la popolazione ucraina e “corridoi verdi” con l’Ue per tornare a essere il “granaio del mondo”. E’ la richiesta del ministro dell’agricoltura di Kiev, Roman Leshchenko, ai deputati della commissione Agricoltura dell’Europarlamento. “Non state zitti, amici europei, – ha esordito Leschenko – state con noi e fermate ogni tipo di rapporto con la Russia”. Il ministro ha ricordato il ruolo chiave dell’Ucraina nelle forniture alimentari dei Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente.

“Oggi i porti sono bombardati, gli allevamenti sono senza mangimi e devono uccidere gli animali, i russi lo fanno per distruggerci economicamente”. Prima di un’improvvisa interruzione del collegamento Leshchenko ha fatto appello ai grandi fornitori di input agricoli a smettere di vendere prodotti ai russi e assicurare agli agricoltori ucraini “che stanno seminando sotto le bombe e a rischio della vita” gli strumenti per produrre a prezzo di costo. Leshchenko ha anche invitato l’Ue a fornire programmi di formazione in agricoltura per i giovani rifugiati per aiutare a ricostruire l’Ucraina dopo la guerra.