Rassegna Stampa

25 giugno 2020

Macelli & Covid-19, oltre 1.300 contagi in un impianto in Germania. Continua l’emergenza nei centri per la lavorazione della carne

Fonte: ilfattoalimentare.it

Il numero che fa paura, in Germania, è 2,88: un valore dell’ormai famoso parametro R0 che non si vedeva dai giorni più bui (oggi, in Italia, è circa 0,8), e che ha portato alla dichiarazione di due nuove zone rosse in Nordreno-Vestfalia, nella regione dove ci sono gli stabilimenti della Tönnies, grande azienda di macellazione, e dove, finora, si sono contati oltre 1.300 nuovi contagi in pochissimi giorni.

La crisi tedesca, di cui dà conto, tra gli altri, la Reuters, si iscrive in una lunga scia, che nelle ultime settimane ha visto via via protagonisti i macelli in Irlanda, Paesi Bassi, Francia, Regno Unito (quasi 100 casi negli ultimi giorni), Spagna, Canada, Stati Uniti (dove ci sono stati 24 mila contagi e un centinaio di vittime in circa 200 impianti, come ha raccontato la BBC in un dettagliatissimo resoconto) e Italia, dove lo stabilimento Siciliani di Palo del Colle (Bari) è rimasto chiuso per giorni in seguito a 71 contagi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi