Rassegna Stampa

30 settembre 2022

L’allevamento di insetti è una buona idea?

Fonte: ilpost.it

Potrebbe ridurre di molto le emissioni inquinanti ma lo sviluppo su larga scala rischia di rafforzare l’attuale consumo di carne e pone diverse questioni etiche

A Decatur, in Illinois, l’azienda francese di biotecnologie InnovaFeed – fondata nel 2016 e attiva nell’allevamento e nella lavorazione degli insetti – sta completando la costruzione di un sito di produzione che potrebbe ospitare, una volta ultimati i lavori, più animali da allevamento di qualsiasi altro singolo sito di allevamento nella storia. Quegli animali saranno larve di mosca soldato nera, una delle specie di insetti più allevate al mondo assieme ai grilli e alle larve di tarma della farina. Secondo le stime di InnovaFeed, il sito a Decatur permetterà di produrre ogni anno 60 mila tonnellate di proteine di insetti, pari a circa 780 miliardi di larve l’anno.

Negli ultimi anni l’allevamento di insetti sta conoscendo un importante successo, e si avvia a diventare un settore economico molto proficuo. Ma di recente sono state sollevate obiezioni all’espansione di questa industria, sia di natura ambientale sia di natura etica. Una delle principali è ben rappresentata dallo stabilimento di Decatur, dove la maggior parte degli insetti allevati sarà destinata alla produzione di mangimi con cui nutrire altri animali.