Rassegna Stampa

12 giugno 2019

La rivista The Lancet ‘assolve’ carne rossa e salumi

Fonte: alimentando.info

Un elevato consumo di carne rossa e salumi non è tra le abitudini alimentari più rischiose per la salute. A rilevarlo è uno studio della prestigiosa rivista scientifica The Lancet, condotto dal 1990 al 2017 in 195 diversi paesi, su un campione di età superiore a 25 anni, con l’obiettivo di valutare la correlazione tra consumo di determinati alimenti e il rischio di morte o di sviluppare malattie debilitanti.

Queste le abitudini alimentari analizzate: consumo di frutta, verdura, cereali integrali, latte, carne rossa, salumi, bevande zuccherate, fibre, calcio, pesci con Omega3, acidi grassi polinsaturi, acidi grassi saturi e sodio.

Incrociando una enorme mole di dati, emerge che i maggiori rischi di mortalità e di malattie debilitanti derivano da una dieta ricca di sodio e dallo scarso consumo di cereali integrali, frutta, nocciole e frutta secca, verdure

Condividi: