Rassegna Stampa

16 febbraio 2021

I rischi pandemici delle zoonosi virali

Fonte: aboutpharma.com

Bisogna agire a monte sulle cause dei salti di specie: cambiamenti climatici, perdita della biodiversità e pratiche igieniche e commerciali inadeguate. Ma anche a valle, promuovendo la ricerca e lo sviluppo di tecnologie diagnostiche e vaccinali

La lista delle malattie virali che potrebbero assumere una diffusione epidemica, se non pandemica, è sempre più lunga. Ed è stata compilata dall’Organizzazione mondiale della sanità nel 2018 con un avvertimento: è necessario approfondire le ricerche su questi virus per non farci trovare impreparati, come nel caso della pandemia causata dal virus Sars-Cov2 che, pure, aveva avuto un precedente risalente a 17 anni fa in Cina, nella provincia di Guandong. Si trattava in quel caso di un coronavirus (Sars-Cov1), simile all’attuale agente patogeno, la cui origine era stata individuata nello zibetto delle palme.