Rassegna Stampa

30 novembre 2018

Prevenzione

I costi dovuti alle malattie che colpiscono gli allevamenti avicoli

Fonte: Unaitalia

Se non controllate in maniera efficace, alcune malattie tipiche degli avicoli, come la clostridiosi e la coccidiosi, potrebbero ridurre a zero i profitti degli allevatori.

Uno studio pubblicato sul Journal of Animal Production Science ha rilevato che nel 2013 in assenza di interventi, un “tipico allevatore commerciale di broiler” ha subito un costo pari a quasi 30 centesimi a capo a causa della clostridiosi, mentre i costi legati alla coccidiosi sono intorno ai 20 centesimi a capo. Laddove invece siano stati applicati interventi idonei i costi sono scesi rispettivamente a 15 e 12 centesimi di euro.

I dati sono stati resi noti nel corso del workshop della Pan-European ProHealth da Philip Jones, ricercatore presso il Dipartimento di Agricoltura, Politica e Sviluppo dell’Università di Reading.

Lo studio ha utilizzato un modello di costo standard basato sui costi medi comunitari del 2013. Per i broiler i costi di produzione erano pari a 124 euro per 100 kg di prodotto sulla base di una produzione di carne per capo pari a 2,276 kg. I costi di produzione delle ovaiole erano invece pari a 29,48 euro a gallina sulla base di una produzione 340 uova al costo di 8,67 euro per 100 unità.