Rassegna Stampa

03 novembre 2021

Grecia: la macellazione rituale diventa fuorilegge

Fonte: ali.ong

Il Consiglio di Stato della Grecia ha annullato la deroga che consentiva la macellazione rituale senza stordimento per finalità religiose. Lo comunica la Panhellenic Animal Welfare and Environmental Federation (PFPO), che racchiude oltre 66 organizzazioni attive nella tutela degli animali in Grecia e che nel 2017 aveva fatto ricorso chiedendo l’annullamento del decreto interministeriale che aveva ha definito le misure aggiuntive necessarie per l’attuazione del Regolamento europeo (CE) 1099/2009 per le macellazioni di tipo religioso.

Con sentenza n° 1751/2021 la Corte ha accolto il ricorso e annullato il decreto interministeriale impugnato, ritenendo che l’atto fosse stato emanato in violazione della legislazione nazionale, interpretata secondo lo spirito della normativa europea costituita dal Regolamento (CE) 1099/2009 e dai principi sanciti nell’art. 13 del Trattato di Lisbona. La corretta applicazione di queste norme richiederebbe che gli animali vengano storditi prima della macellazione, al fine di rendere l’intera procedura il più indolore possibile.