Rassegna Stampa

27 luglio 2023

Febbre del Nilo in Italia, un decesso e sei casi d’infezione: emergenza e misure preventive dell’Iss

Fonte: fortuneita.com

La Febbre del Nilo (West Nile) non è una emergenza ma possiamo considerarla una seria preoccupazione per la salute pubblica. Con sei casi confermati di infezione nell’uomo dall’inizio di maggio e un decesso avvenuto di recente in Lombardia, dati comunicato dall’Istituto Superiore di Sanità, si evidenzia il continuo aumento delle province coinvolte, che ora sono 27, e delle regioni interessate, tra cui Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Sicilia e Sardegna.

La situazione è particolarmente difficile poiché la stagione estiva di quest’anno ha avuto un inizio precoce per la trasmissione di malattie trasmesse da insetti in Italia. La circolazione del virus West Nile è stata confermata già nel mese di maggio, grazie alla rilevazione del virus in zanzare e avifauna. Di conseguenza, sono state avviate precocemente misure di prevenzione riguardanti trasfusioni e trapianti nelle aree coinvolte.