Rassegna Stampa

18 febbraio 2020

Ecco le 95 startup che reinventano l’animal agritech (salute animale e alimentazione)

Fonte: aboutpharma.com

Vogliono reinventare il mondo dell’industria agroalimentare, ripensare i processi di produzione, distribuzione e consegna del cibo e contribuire a migliorare il benessere degli animali d’allevamento. Tutto ciò con il supporto della tecnologia e con un occhio vigile alla salvaguardia dell’ambiente.

Sono le startup che stanno emergendo nel settore dell’animal agtech. Svg- Thrive – piattaforma di investimento e accelerazione – insieme al contributo del National pork board, ne ha individuate 95 tra le più rilevanti in questo settore, e le ha inserite in una mappa rappresentativa suddivisa in due segmenti di mercato: da una parte la categoria animale (tutti i mercati, bovini, suini, pollame) dall’altra la catena del valore/ tecnologia tramite cui operano (genetica, cibo, salute, robotica/ai, ambiente, gestione dei dati, salute pubblica). Tali startup hanno raccolto investimenti (secondo quanto emerge dalle cifre delle 59 aziende che hanno diffuso i dettagli delle operazioni) per un ammontare totale di oltre 500 milioni di euro. I finanziamenti spaziano dal pre-seed (quindi in una fase di vita iniziale delle startup) fino alle fasi in cui emergono numeri significativi in termini di crescita e revenue.