Rassegna Stampa

28 febbraio 2019

Brexit: ministro agricoltura rassegna dimissioni dopo vittoria mozione proroga

Fonte:

Non c’e’ pace per l’esecutivo di Theresa May. Il ministro dell’agricoltura George Eustice ha infatti rassegnato oggi le dimissioni dopo la vittoria ieri dell’emendamento che impone alla May di chiedere all’Europa una proroga dell’articolo 50 se non sara’ stato raggiunto e votato dal parlamento un accordo di separazione entro il 13 di marzo.

Secondo Eustice, la Gran Bretagna rischia ora di subire “l’umiliazione finale” da parte di Bruxelles e il “parlamento anziche’ il governo ha ormai il pieno controllo della situazione”. Nella sua lettera di dimissioni, Eustice ha spiegato di essere rimasto sino ad ora nell’esecutivo nonostante “una serie di ritirate alquanto poco dignitose” ma di non poter piu’ tollerare la situazione.

“Temo che gli sviluppi di questa settimana – scrive il ministro che e’ stato uno dei corifei del movimento per la Brexit – porteranno a una serie di eventi che culmineranno nella Ue che detta i termini di qualsiasi richiesta di proroga e nell’umiliazione finale del nostro paese”.

Nei mesi scorsi la May ha gia’ dovuto registrare le dimissioni di due segretari per la Brexit, David Davis e Dominic Raab e del ministro degli esteri Boris Johnson.