Rassegna Stampa

02 novembre 2022

Blue tongue, il virus rialza la testa: superati i mille casi

Fonte: Agronotizie

Le autorità sanitarie della Sardegna bloccano la movimentazione del bestiame ovino e bovino. Per tutti gli spostamenti, intra regionali ed extra regionali, sarà necessario avere per ogni animale una Prc negativa al famigerato sierotipo 3 del virus

In Sardegna la movimentazione dei capi vivi sensibili al virus della lingua blu intra ed extra regionale è consentita esclusivamente previo esito negativo degli esami della reazione a catena della polimerasi (Pcr) per il sierotipo 3. Oltre agli ovini adesso a pagare le conseguenze di questa nuova ondata sono anche gli allevamenti bovini. Anche loro, che vengono movimentati per via dell’organizzazione aziendale, prima di uscire dall’azienda, in tutto il territorio regionale, dovranno essere sottoposti alla Pcr e contestualmente anche alla somministrazione di un insetto repellente. In caso di positività anche di un solo capo la movimentazione sarà bloccata.

 

Sono queste le nuove disposizioni firmate il 28 ottobre 2022 dal direttore del Servizio Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione Sardegna, Antonio Montisci, che saranno in vigore fino al 13 novembre prossimo, allo scopo di limitare la circolazione dell’infezione di febbre catarrale dei piccoli ruminanti, dovuta al virus di blue tongue.