Rassegna Stampa

02 febbraio 2021

Biden nomina “Mr Monsanto” Segretario all’Agricoltura. Piovono critiche

Fonte: greenplanet.net

Tom Vilsack è stato nominato dal neopresidente USA Joe Biden come Segretario all’Agricoltura. La sua nomina tuttavia ha già sollevato le proteste dell’Organic Consumers Association americana (OCA), che ne critica aspramente le posizioni pro-ogm e pro-allevamenti intensivi.

L’OCA, un’organizzazione senza scopo di lucro da anni impegnata per la promozione del biologico negli Stati Uniti, ha fatto sentire subito la sua voce spiegando che nel 2001 Vilsack era stato eletto “governatore dell’anno” dall’allora Biotechnology Industry Organization (oggi Biotechnology Innovation Organization), la più grande associazione di categoria nel campo delle biotecnologie. Stando all’OCA, Vilsack (che ha già ricoperto il medesimo ruolo per otto anni sotto la presidenza Obama, ndr) avrebbe approvato più organismi geneticamente modificati di qualunque altro segretario all’Agricoltura nella storia del Paese, almeno 13, di cui molti sviluppati dalla Monsanto, tanto da essere soprannominato“mister Monsanto”. Tra i prodotti ammessi da Vilsack le barbabietole da zucchero, il cui utilizzo è stato successivamente dichiarato illegale, l’erba medica o alfalfa; il mais, il cotone, la soia. Tutti progettati per sopravvivere all’aggressione dei pesticidi, come il famigerato Roundup a base di glifosato, venduti dalla multinazionale stessa.