Rassegna Stampa

24 giugno 2021

Agricoltura: riforma Pac, primo accordo sulle misure verdi

Fonte: Ansa

Europarlamento, Consiglio Ue e Commissione hanno raggiunto un compromesso nella notte sul regolamento sui piani strategici nazionali della nuova Pac, il più importante dei tre del pacchetto di riforma. A quanto si apprende, le istituzioni Ue hanno raggiunto un compromesso su una maggiore integrazione tra Pac e Green Deal e sulla destinazione – con flessibilità – a pratiche agronomiche rispettose dell’ambiente del 25% delle dotazioni nazionali per i pagamenti diretti 2023-27, quasi 49 miliardi in 5 anni.

L’Europarlamento chiedeva il 30%, gli Stati il 20%. Stamattina il negoziato riprende con due punti controversi ancora da affrontare, ovvero il funzionamento della riserva di crisi per gli agricoltori e il livello dei residui massimi di pesticidi nei prodotti importati.

Il primo compromesso sulla riforma della Pac, raggiunto nella notte, porterà a una distribuzione degli aiuti più equa e terrà conto della dimensione sociale. Lo sottolinea Herbert Dorfmann in una nota. “Fin dall’inizio del dibattito sulla nuova riforma, ho sostenuto l’importanza di una distribuzione più equa dei fondi agricoli – si legge – e le aziende più grandi riceveranno il 10 per cento di fondi in meno, che sarà distribuito a quelle più piccole”. “La riforma fa più attenzione all’ambiente – prosegue il documento – e per la prima volta, la Pac ha una dimensione sociale” con l’equilibrio “tra sostenibilità ecologica, economica e sociale”.