Password dimenticata?


Fai del sito la tua Home Page 

Rassegna stampa

Pensione

I prezzi per l’Ape volontario

Dopo un lungo e travagliato iter di incontri, circolari, traversie burocratiche, l'Ape volontario, proposto a fine 2016 e previsto attivo dal maggio dell'anno passato, sembra (ci manteniamo sempre nei limiti del dubbio!) aver concluso la sua fase preparatoria ed addirittura, nei prossimi giorni, dovrebbe avere il suo battesimo definitivo con la pubblicazione, da parte dell'Inps, del simulatore e del via alle domande online.
 
Chi ha i requisiti previsti dalla legge di bilancio per il 2017, che ha introdotto l'Ape, e cioè 63 anni di età e almeno 20 anni di contributi, maturati sin dal primo maggio 2017, data da cui per legge doveva, appunto, scattare il meccanismo, potrà cominciare a pensare alla sua eventuale convenienza e valutare, anche con un'occhiata al simulatore Inps, cosa fare. 
 
Intanto cominciare da quanti anni di anticipo richiedere, fino al previsto massimo di tre anni e sette mesi, tenendo bene a mente che più si anticipa il pensionamento tanto maggiore sarà poi la rata da restituire in vent'anni e da sottrarre alla pensione di vecchiaia.
 
Continua a leggere

[ sanita24.il sole24ore.com - 12.02.2018 ]

stampa questa pagina | torna alla home-page