Password dimenticata?


Fai del sito la tua Home Page 

Rassegna stampa

Sanità pubblica

Emergenze sanitarie, Dall’Ecdc un nuovo strumento di autovalutazione per misurare il livello di preparazione

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ha attivato uno strumento di autovalutazione per aiutare i paesi a migliorare il livello di preparazione alle emergenze in campo sanitario.

L’Ecdc ha lanciato l’Hepsa (Health Emergency Preparedness Self-Assessment), strumento che si pone l’obiettivo di aiutare i paesi a migliorare il loro livello di preparazione alle emergenze sanitarie. “Questo strumento – spiega l’Ecdc – facilita la valutazione dei livelli di preparazione e contribuisce all’identificazione di potenziali lacune. Inoltre facilita le interazioni tra gli stakeholders per discutere temi relativi alla preparazione alle emergenze in materia di sanità pubblica. Sulla base dei risultati dell’autovalutazione, è possibile identificare le aree di miglioramento e le azioni che possono essere intraprese dai paesi al fine di rafforzare le loro capacità.

Lo strumento Hepsa è basato su un foglio di lavoro ed è rivolto ai professionisti delle organizzazioni sanitarie pubbliche responsabili della pianificazione di emergenza e della gestione degli eventi. Si compone di sette domini che definiscono il processo di preparazione e di risposta alle emergenze di sanità pubblica:

1) Preparativi e governance pre-evento;

2) Risorse: forza lavoro addestrata;

3) Capacità di supporto: sorveglianza;

4) Capacità di supporto: valutazione del rischio;

5) Gestione della risposta agli eventi; 6) recensione post-evento;

7) Realizzazione delle lezioni apprese. Lo strumento è completato da una guida per l’utente e un modulo di valutazione”.

[ Panorama Sanità News - 11.07.2018 ]

stampa questa pagina | torna alla home-page