Password dimenticata?


Fai del sito la tua Home Page 

Rassegna stampa

Salute

Agenzie Onu vs inquinamento: 12,6 mln morti all'anno per degrado ambientale

 rischi per la salute collegati all'ambiente provocano ogni anno circa 12,6 milioni di morti. Per questa ragione il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (Unep) e l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) hanno avviato una nuova collaborazione ad ampio raggio per accelerare l'azione contro tali rischi.
 
Le due agenzie delle Nazioni Unite hanno firmato un accordo a Nairobi, in Kenya, mercoledì per intensificare le azioni comuni contro l'inquinamento atmosferico, i cambiamenti climatici e la resistenza antimicrobica, nonché per migliorare il coordinamento in materia di gestione dei rifiuti e dei prodotti chimici, qualità dell'acqua e questioni alimentari e nutrizionali.
  
  
Si tratta dell'accordo formale più significativo in oltre 15 anni di azioni congiunte sulle questioni ambientali e sanitarie. Le due agenzie svilupperanno un programma di lavoro congiunto e organizzeranno una riunione annuale ad alto livello per valutare i progressi e formulare raccomandazioni per una collaborazione continua. La nuova intesa crea un quadro più sistematico per la ricerca congiunta, lo sviluppo di strumenti e linee guida, il rafforzamento delle capacità, il monitoraggio degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, i partenariati globali e regionali e il sostegno ai forum regionali sulla salute e l'ambiente.
 
"C'è urgente necessità che le nostre due agenzie lavorino più strettamente insieme per affrontare le minacce critiche alla sostenibilità ambientale e al clima, che sono le fondamenta per la vita su questo Pianeta. Questo nuovo accordo riconosce tale realtà", ha affermato il direttore esecutivo dell'Unep Erik Solheim.
 
"La nostra salute è direttamente correlata alla salute dell'ambiente in cui viviamo. Insieme, i pericoli di aria, acqua e sostanze chimiche uccidono più di 12,6 milioni di persone all'anno e questo non deve continuare. La maggior parte di questi decessi si verifica nei Paesi in via di sviluppo in Asia, Africa e America Latina, dove l'inquinamento ambientale presenta il conto più alto per la salute", ha dichiarato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.
 
Il mese scorso, nell'ambito del tema 'Towards a Pollution-Free Planet' (Verso un pianeta privo di inquinamento), l'Assemblea Onu per l'ambiente delle Nazioni Unite ha riunito i ministri dell'ambiente di tutto il mondo per adottare una risoluzione sull'ambiente e la salute, invitando a collaborazioni allargate con agenzie e partner delle Nazioni Unite e per un piano d'azione contro l'inquinamento.
 

[ Adnkronos - 12.01.2018 ]

stampa questa pagina | torna alla home-page