Password dimenticata?


Fai del sito la tua Home Page 

Rassegna stampa

Sentenze

Statali, arriva la sentenza su legge 104

 lavoratori pubblici hanno gli stessi diritti dei privati di godere delle agevolazioni previste dalla legge 104. E' quanto ha stabilito il Tar di Reggio Calabria con una recente sentenza nella quale riconosce ad un dipendente appartenente alle Forze Armate il diritto al trasferimento per assistere il fratello portatore di handicap grave. Di fronte al rigetto, da parte del Ministero dell'Interno, del trasferimento richiesto - giustificato con semplici esigenze di servizio - il Tar ha sottolineato come mancassero motivazioni concrete che ne escludessero la possibilità e a fronte di questo "deficit motivazionale", ha concesso al lavoratore pubblico il trasferimento.
 
Con questa sentenza, il Tar ha assimilato il lavoratore pubblico e quello privato, cosa non affatto scontata nella pratica. "Il riconoscimento del diritto del lavoratore in regime di diritto pubblico - recita la sentenza - ad usufruire dell'agevolazione prevista dalla legge, analogamente a quanto previsto per il titolare di un rapporto di lavoro subordinato sottoposto alla disciplina privatistica, richiede una necessaria opera di "bilanciamento" tra l'esigenza di assistenza e cura del congiunto disabile e le necessità connesse al rapporto di servizio".
    
Gli stessi obblighi motivazionali che gravano quindi sul datore di lavoro privato, devono riguardare il settore pubblico, e non si può perciò negare il diritto al trasferimento di un dipendente statale, qualora sussistano le condizioni stabilite dalla legge 104.
 

[ Adnkronos - 02.08.2017 ]

stampa questa pagina | torna alla home-page