Password dimenticata?


Fai del sito la tua Home Page 

Notizie

12.01.2018

Semplificazione. Lo stato di attuazione per la Sanità Pubblica Veterinaria e la Sicurezza alimentare

Pubblicato il rapporto sull'attuazione dell’Agenda al 30 novembre 2017

E' stato pubblicato il rapporto sull'attuazione dell’Agenda per la semplificazione 2015-2017 aggiornato al 30 novembre 2017.

Sul complesso delle attività previste sono 101 i semafori verdi, 13 quelli gialli (attività ancora non giunte a scadenza) e 11 i semafori rossi (attività in ritardo). Risultano, quindi, rispettate il 96 % delle scadenze previste dall’Agenda e dalla pianificazione di dettaglio delle attività.

Tra le attività in ritardo, indicate con il semaforo rosso, si evidenzia, la non completa realizzazione su tutto il territorio nazionale dell’accesso online ai referti sanitari. 

La Conferenza unificata, nella seduta del 21 dicembre 2017, ha sancito l'accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e gli enti locali sull'aggiornamento dell'Agenda per la semplificazione 2018-2020, che al momneto non prevede azioni specifiche per la veterinaria, anche se si prevedono misure di semplificazione in materia di controlli alle imprese (chiarezza e proporzionalità degli obblighi, eliminazione delle sovrapposizioni, coordinamento e banche dati).

La sezione "Azioni mirate in materia di sanità veterinaria e sicurezza degli alimenti tramite la digitalizzazione", presente nell'agenda 2015-2017, ha previsto molteplici azioni in materia di sanità veterinaria (eliminazione dell'obbligo del passaporto bovino) e di sicurezza degli alimenti (comunicazioni export, registrazione pesticidi, integratori alimentari, prodotti prima infanzia) e digitalizzazione delle procedure (ricetta elettronica e tracciabilità dei medicinali veterinari, modello IV informatizzato, banca dati telematica della sperimentazione animale, anagrafe avicola e degli stabilimenti di produzione degli alimenti di origine animale, registrazione medicinali veterinari, pesticidi, integratori alimentari, alimenti prima infanzia, stabilimenti per l'export di alimenti) per responsabilizzare le imprese riducendo gli adempimenti e ottimizzare le procedure di controllo ufficiale a maggiore garanzia per gli utenti. 

Lo stato di attuazione al 30 novembre è considerato "Giallo", cioè con le attività non del tutto completate. 
 
Questi sono i progressi per ogni linea di intervento: 
 
Comunicazione export
Sono riportate sul portale del Ministero della Salute:
1) le procedure concernenti le abilitazioni degli stabilimenti alimentari all’export; (vedere: servizi on-line)
2) i modelli di certificazione per l’export concordati con i Paesi terzi.
 
Anagrafe degli stabilimenti di produzione degli alimenti di origine animale
L’anagrafe degli stabilimenti di cui al regolamento 853/2004 è già attiva attraverso il sistema informatico Sintesi Strutture. Nell’anagrafe sono presenti le funzionalità relative all’approvazione degli stabilimenti per l’export. Elenchi stabilimenti sul sito del Ministero
 
Ricetta elettronica dei medicinali veterinari - Tracciabilità e registrazione dei medicinali veterinari
I soggetti coinvolti sono i titolari di autorizzazioni all’immissione in commercio dei medicinali veterinari, depositari farmacisti, grossisti ecc.., i quali, su base volontaria, procedono alla registrazione dei dati inerenti le diverse fasi della filiera del farmaco veterinario all’interno della Banca dati dei medicinali veterinari del Ministero della salute, operativa e disponibile su NSIS e il prontuario on-line.
 
La legge 20 novembre 2017, n. 167, recante “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017”, pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 277 del 27 novembre 2017, all’articolo 3 ha introdotto l’obbligo a cura di tutti i soggetti che operano nell’ambito della filiera dei farmaci veterinari (produttori, depositari, grossisti, farmacie, parafarmacie, medici veterinari attraverso la prescrizione) di inserire i dati afferenti i medicinali sul sistema informativo del Ministero della salute in modo 
da renderli disponibili in Banca centrale del Ministero. In questo modo, si è realizzato il sistema di tracciabilità del farmaco veterinario che consente alle autorità competenti di monitorare e controllare l’intera filiera. Tenuto conto che per quanto concerne la prescrizione del medicinale in formato elettronico, il legislatore ha previsto un periodo transitorio prima di prevederne l’obbligatorietà, l’azione nella parte relativa alla ricetta elettronica potrà dirsi completamente raggiunta a far data dal 1 settembre 2018, giorno in cui la prescrizione del medicinale veterinario avverrà in modalità esclusivamente elettronica.
 
Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale
Il sistema informativo è attivo dal 4 febbraio 2015. Nel luglio 2016 e nel febbraio 2017 sono stati inviati alla Commissione UE i dati statistici per gli anni 2014 e 2015 rispettivamente. La raccolta dei dati statistici relativi al 2016 è avvenuta mediante la Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale ed è in fase di verifica prima della rendicontazione in ambito UE.

Le seguenti funzioni sono state implementate e sono usufruibili dal 1° settembre 2017:
  • la sezione scambio di organi/tessuti all’interno della Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale, in ottemperanza all’articolo 18 del D.lgs 26/2014, condivisa tra i utilizzatori rappresentativi delle diverse tipologie (IRCCS, Università, IZS, Ditte)
  • la sezione registro carico/scarico animali;
  • la sezione Valutazione Retrospettiva;
  • la sezione “Notifica” progetti scientifici che prevedono l’uso di animali al solo scopo di prelevare organi o tessuti
Modello 4 informatizzato
Nella Gazzetta ufficiale n. 205 del 2 settembre 2016 è stato pubblicato il decreto ministeriale 28 giugno 2016 che ha approvato il nuovo schema di modello 4 e ha stabilito le procedure operative per l’utilizzo della modalità informatica che è divenuto obbligatorio per tutte le specie animali e su tutto il territorio nazionale (ad eccezione dei territori con insufficiente rete fissa e mobile) a partire dal 2 settembre 2017.

A cura della segreteria SIVeMP

Categorie associate a questa notizia:Farmacovigilanza e farmacosorveglianza | Governo | Ministero salute
Notizie correlate:Agenda per la semplificazione: entro il 2017 la realizzazione del capitolo SPV Semplificazione. Lo stato di attuazione per la Sanità Pubblica Veterinaria e la Sicurezza alimentare
stampa questa pagina | torna alla home-page